Menu

Infiltrazioni mafiose a Brescello, il Comune di Don Camillo e Peppone

23 aprile 2016 - Cronaca
Infiltrazioni mafiose a Brescello, il Comune di Don Camillo e Peppone

Di Giulia Parente | venerdi 22 aprile 2016

Don Camillo e Peppone

Brescello è un piccolo comune di Reggio Emilia, diventato famoso perchè vi si sono girate le scene della celebre serie di Don Camillo e Peppone. Chi non si ricorda la Chiesa dove Don Camillo parla così audacemente con Gesù o la piazza dove i due si incontrano e si scontrano, ora quetso Comune sta rischiando di essere sciolto per mafia. La denuncia arriva da Catia Silva, consigliere comunale del comune di Brescello e responsabile legalità della Lega Emilia, che ha messo in evidenza i numerosi casi di infiltrazione mafiosa dal 1999 ad oggi. Per questo è stata vittima di intimidazioni e gravi minacce. Queste le parole di Alan Fabbri, capogruppo della Lega della regione Emilia Romagna: “Ricordo la campagna elettorale del 2014, quando fummo di fatto allontanati da un bar di calabresi, in pieno centro paese, per la nostra appartenenza alla Lega Nord. Certe scene non si dovranno mai più ripetere nel paese che ci piace ricordare come quello di don Camillo e Peppone. Vogliamo una regione libera dalle mafie, libera dalle compromissioni. L’impegno di Catia e della Lega Nord sia modello ed esempio per tutti i partiti: per liberarsi dalla criminalità organizzata servono schiena dritta e nessun compromesso”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: