Menu

Cesare Lombroso

29 aprile 2016 - CSI scena del crimine
Cesare Lombroso

Cesare Lombroso

testata

Cesare Lombroso e la teoria per cui criminale ci nasci.

Vi è mai capitato di camminare per strada e incrociare personaggi con una faccia che ti vien voglia di cambiare marciapiede. Ebbene Cesare Lombroso su questo ha basato la sua teoria:

 

cooltext

 

Lombroso ritiene che il problema risiede nel cervello e nel cranio. Così inizia a misurare e aihmè ad aprire quanti più crani possibili al fine di provare la propria teoria.

Le sue teorie si basavano sul concetto del criminale per nascita, secondo lui infatti tutti i criminali possedevano delle caratteristiche anatomiche differenti da quelle di un uomo civile.

cooltext

Insomma ragazzi alla faccia del motto “ l’aspetto non è tutto” , “l’abito non fa il monaco” e così via…

Oggi giorno un’idea del genere probabilmente non verrebbe proprio presa in considerazione, ma allora perché Lombroso ha fatto tanto scalpore nella comunità scientifica?
Prima di tutto cerchiamo di capire chi era Cesare Lombroso e poi contestualizziamolo storicamente (come direbbero i miei prof.)
Lombroso nasce a Verona nel 1835 e muore a Torino nel 1908

positivismo

 

Questo è un periodo storico molto particolare, ricco di scoperte scientifiche e mediche, e Lombroso studia e diventa medico, ma anche giurista, antropologo e criminologo. Per provare le sue teorie Lombroso non ha utilizzato un metodo scientifico vero e proprio. Lui infatti invece che cercare di distruggere le sue teorie per provare che dopo ogni tentativo di distruzione comunque la teoria regge si è limitato a verificarle. Ma ricordiamoci in che periodo storico siamo, qui la scienza sta subendo stravolgimenti importanti e tutto è un po’ più permesso.
In quest’epoca era normale che si cercassero prove scientifiche anche dove non c’erano, il tutto per tentare di ricondurre all’ordine anche il caos. E la devianza è caos. Al di là del volto, studiò, come detto, il cranio e le sue proporzioni.
Nacque quindi la craniometria.
craniometria

 

Le ossa vennero misurate e Lombroso stabilì ciò che era normale e ciò che invece non lo era.

 

 

 

 

 

 

 

E così Lombroso scrive un saggio:
cooltext179994518081391In cui spiega le proprie teorie, anche se io le chiamerei semplicemente idee, e le supporta aprendo una quantità esagerata di crani. Così riesce a provare che alcune caratteristiche sono alla base del comportamento del delinquente.
Per questo motivo viene ancor oggi riconosciuto come uno dei padri fondatori della criminologia, anche se è ormai una figura alquanto controversa.
Vi ricordate la pubblicità che recitava: “…potevamo stupirvi con effetti speciali, ma la nostra è scienza e non fantascienza…” , ebbene quella di Lombroso la definirei più
cooltext179995618216462
Effettivamente la scienza moderna ha dimostrato che l’aspetto fisico non influisce sul comportamento di un uomo, infatti la teoria di Lombroso è attualmente considerata pseudoscientifica.

Al museo Cesare Lombroso di Torino c’è una collezione non indifferente di crani, armi del delitto e molto altro che un criminologo dovrebbe visitare. Il suo primo caso riguarda il brigante Giuseppe Villella su cui Lombroso effettuò l’autopsia alla ricerca della fossetta occipitale (ovvero di un’anomalia nelle ossa craniche che, secondo il criminologo, doveva essere alla base della devianza).
A quel punto Lombroso iniziò a cercare la stessa fossetta nei crani di pazzi, devianti, delinquenti e criminali. Chiaramente, come è facile immaginare, se si cerca una determinata cosa, in genere la si trova. Il problema fu che Lombroso ignorò sistematicamente quei crani che, pur appartenendo a criminali, non presentavano la fossetta occipitale interna.
Ma vediamo che cosa per Lombroso era sinonimo di delinquente, che cosa lui indicava come sintomi della malattia:lombroso
• Grandi mandibole (tutti i personaggo Marvel, eh eh eh)
• Canini forti
• Incisivi mediani molto sviluppati
• Zigomi sporgenti
• Arcate sopraciliari prominenti
• Naso schiacciato
• Prognatismo

 

Ma ci pensate?!? Se le sue teorie fossero state corrette crimini e criminali avrebbero avuto i giorni contati. Ma vi immaginate…mettere dentro i delinquenti, magari ancora prima che compiessero qualche delitto, sarebbe stato un gioco da ragazzi, sarebbe bastato misurare il cranio, con un apposito strumento.

craniometria e lombroso

 

Ovviamente il metodo fallì, e Lombroso fu anche accusato di essere stato un fomentatore del NAZIFASCISMO, ma in realtà lo scienziato non abbracciava minimamente tale posizione. Direi piuttosto che i suoi studi e i suoi scritti sono stati poi strumentalizzati in modo spregiudicato.
Solo negli ultimi anni della sua vita prese in considerazione anche i fattori ambientali, educativi e sociali nella determinazione del comportamento criminale.

 

 

 

Comunque rimango del parere che Lombroso abbia lasciato un po’ delle sue teorie in tutti noi, pensate a quando sui giornali leggiamo:

OMICIDIO PLURIMO E I VICINI COMMENTANO SEMBRAVA TANTO UNA BRAVA PERSONA …

test finale

 

Ed ora il test finale per vedere se siete stati attenti:

cooltext180007296061498

 

 

 

 

Riconoscete tra i seguenti volti quelli che appartengono alla categoria delinquenti e poi riflettete!!!!

chi si salva

 Conclusione: Se devo dirla tutta quando incontro brutte facce io continuo a cambiare marciapiede.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: